FARE EDUCAZIONE ALIMENTARE – WORKSHOP PADOVA ~ Be-Well|Ben-Essere
2547
tribe_events-template-default,single,single-tribe_events,postid-2547,bridge-core-1.0.4,tribe-no-js,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-18.0.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive,events-single,tribe-events-style-full,tribe-events-style-theme,tribe-theme-parent-bridge tribe-theme-child-bewell-child,tribe-events-page-template
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

FARE EDUCAZIONE ALIMENTARE – WORKSHOP PADOVA

31 Gennaio 2020 - 09:30 - 17:00

DATE E ORARI

Venerdì 31 gennaio dalle 9.30 alle 17.00.

SEDE

Hotel Biri, via Grassi 2, Padova.

TRAINER

Cinzia Dalla Gassa, dietista, fondatrice e amministratrice di BeWell srl, autrice di “L’arte di cambiare abitudini a tavola”, coautrice di “Il primo P.A.S.S.O. – Manuale di coaching nutrizionale” e di “Dimagrire con la mente”.

ISCRIZIONI
Per iscriversi compilare e inviare il modulo qui allegato: FARE EDUCAZIONE ALIMENTARE – SCHEDA DI ADESIONE

Per tutti gli allievi ed ex allievi del Master Professionista della Nutrizione (master in Coaching Nutrizionale), partecipazione gratuita portando un collega non allievo. Il nome del collega già allievo o ex allievo va comunicato dal nuovo partecipante al momento della presentazione dell’iscrizione.

PRESENTAZIONE

Il compito più difficile per chi oggi si occupa di educazione alimentare è promuovere il nel paziente quel cambiamento di abitudini a tavola che potenzia i livelli di performance, di energia e di benessere della persona. un cambiamento che spesso non coincide con la sola adesione al piano alimentare e che richiede abilità che vanno esplorate, allenate e rinforzate durante il percorso di educazione alimentare.

Sebbene molti dietisti e nutrizionisti siano consapevoli dei limiti di un approccio direttivo e scelgano di lavorare senza ricorrere a schemi prescrittivi, dall’analisi del loro modus operandi e del processo di educazione alimentare emerge il ricorso all’uso di strumenti che nel processo di cambiamento fanno leva sulle stesse risorse per promuovere il cambiamento. Le stesse richieste da schemi alimentari più rigidi, e che si rivelano inefficaci nel medio e lungo termine: forza di volontà, focus sulle porzioni, controllo, valutazioni e misurazioni, calcoli.

Esistono altri strumenti utili a dietisti e nutrizionisti per integrare le indispensabili informazioni in tema di scienze dell’alimentazione con strategie per CONCRETIZZARE il cambiamento alimentare e rendere più efficace il loro intervento?

Nel workshop la trainer risponde alle domande poste in questi anni da molti colleghi alla ricerca di soluzioni ad integrazione della classica modalità dello “schema della dieta” per promuovere il cambiamento di abitudini.  Il percorso di educazione alimentare verrà analizzato da una prospettiva di processo con la finalità di presentare gli elementi dell’esperienza alimentare soggettiva del paziente che possono arricchire l’anamnesi alimentare, utili da integrare nella progettazione dell’intervento nutrizionale.

PROGRAMMA
  • Il processo di educazione alimentare: dall’analisi all’esplorazione di limiti e risorse
  • Il modus operandi del nutrizionista e il potenziale inespresso della professione
  • Fare educazione alimentare: dai limiti dell’approccio direttivo alle risorse di un modus operandi induttivo
  • Promuovere sane abitudini a tavola: oltre gli aspetti dietetici e nutrizionali, come costruire l’intervento per facilitare l’apprendimento di nuove abitudini
  • Innovare l’approccio in educazione alimentare: il focus trifasico nella gestione del comportamento alimentare

PERCHE’ PARTECIPARE

Il workshop è per te se:

  • sei alla continua ricerca di strumenti per essere d’aiuto ai tuoi pazienti e  lavorare in modo più efficace
  • nonostante gli studi e i tanti corsi di aggiornamento ti rendi conto che “c’è qualcosa che sfugge in anamnesi” e che con il tuo intervento potresti fare molto di più
  • non ti sei mai soffermato ad analizzare cosa accade durante il colloquio nutrizionale e intuisci ci siano elementi che fanno la differenza
  • per te il risultato non è vedere che la persona “rispetta la dieta”, ma darle le risorse per imparare ad autogestirsi con più responsabilità e consapevolezza
  • non hai mai fatto supervisioni di colloquio e hai voglia di capire quali sono le dinamiche del colloquio nutrizionale che più impattano sui risultati che ottieni come professionista

Dettagli

Data:
31 Gennaio 2020
Ora:
09:30 - 17:00